USA 2020, CANDIDATI DEM TUTTI UNITI CONTRO TRUMP: SÌ A IMPEACHMENT

Trump “è probabilmente il presidente più corrotto della storia moderna americana” ma “non possiamo semplicemente farci consumare da Donald Trump perché se lo faremo perderemo le elezioni”, è stato il monito del ‘socialista’ Bernie Sanders. Al parterre dem potrebbe presto unirsi Michael Bloomberg che si è candidato alle primarie del partito in due Stati


Uniti sull’impeachment del presidente Donald Trump, divisi tra liberal e moderati sulle altre priorità, dalle tasse sui ricchi alla copertura sanitaria universale. Si è consumato senza particolari colpi di scena il quinto dibattito tra i candidati democratici che si contendono la nomination del partito per la corsa alla Casa Bianca. La serata, ad Atlanta, in Georgia, si è aperta con una domanda sull’impeachment, nel giorno dell’esplosiva testimonianza di Gordon Sondland, l’ambasciatore americano presso l’Unione europea che ha confermato le pressioni di Trump su Kiev, anche utilizzando il blocco degli aiuti militari, perché venisse aperta un’indagine sullo sfidante democratico per la Casa Bianca Joe Biden. “Donald Trump non vuole che sia io il nominato”, ha dichiarato l’ex numero due di Barack Obama, portando proprio l’impeachment come prova del fatto di essere lui il candidato piu’ qualificato per battere il tycoon. Biden ha compiuto 77 anni nel giorno del quinto confronto dem ma ha evitato di sfiorare l’argomento visto che la sua eta’ e’ oggetto di critiche.


“Dobbiamo fissare il principio che nessuno è al di sopra della legge” ha tuonato la liberal Elizabeth Warren, sempre commentando la possibile messa in stato di accusa dell’inquilino della Casa Bianca. Trump “è probabilmente il presidente più corrotto della storia moderna americana” ma “non possiamo semplicemente farci consumare da Donald Trump perché se lo faremo perderemo le elezioni”, è stato il monito del ‘socialista’ Bernie Sanders. “La procedura costituzionale dell’impeachment deve andare oltre la politica e non fa parte della campagna ma il comportamento del presidente si'”, ha osservato Pete Buttigieg. E se per Kamala Harris “alla Casa Bianca c’è un criminale”, Biden ha esortato a lasciar decidere alla Giustizia la colpevolezza o meno di Trump. L’ex vice presidente ha dunque contestato le proposte dei liberal Sanders e Warren perché sia garantita a tutti copertura sanitaria, suggerendo piuttosto di mantenere l’Obamacare ma aggiungendo un’opzione pubblica per i meno abbienti. Buttigieg, candidato in ascesa, moderato come Biden, ha esortato i democratici a “galvanizzare e non a polarizzare” la maggioranza degli elettori su questioni come la violenza armata o l’immigrazione. Come Biden, ha contestato la sanita’ universale. Warren ha insistito sulla necessità di rendere l’America meno a misura di miliardario. In tutti i principali sondaggi nazionali, Biden risulta in testa, seguito a stretto giro di boa da Warren e Sanders.

Il 37enne sindaco Buttigieg, veterano di guerra e dichiaratamente gay, continua progressivamente a guadagnare terreno, soprattutto negli Stati del voto anticipato, come l’Iowa, dove si andrà alle urne il prossimo 3 febbraio. Per RealClearPolitics Buttigieg è quarto. “Corro per l’era del dopo Trump – ha detto – l’era dell’inclusione”. Il quinto dibattito tra i candidati democratici e’ a suo modo entrato nella storia: per la prima volta, il numero delle donne ha superato quello degli uomini, ma solo se si considerano anche le quattro moderatrici. Sul palco sono infatti saliti 6 uomini ( Joe Biden, Bernie Sanders, Cory Booker, Pete Buttigieg, Andrew Yang, Tom Steyer) e 4 donne (Elizabeth Warren, Kamala Harris, Amy Klobuchar, Tulsi Gabbard), alle quali hanno dato manforte le quattro conduttrici.

Al parterre dem potrebbe presto unirsi Michael Bloomberg che si e’ candidato alle primarie del partito in due Stati. La sua possibile discesa in campo e’ stata letta come una mancanza di fiducia nelle chance di Biden di battere Trump. Il sesto dibattito dem e’ in programma a Los Angeles il 19 dicembre

FONTE: Rai News 24

Posted in: Estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...