L’anziana nella casa da abbattere: «Sono malata, fatemi morire qui»

Ottantenne, vedova e malata riceve il decreto di abbattimento della sua abitazione in seguito ad una sentenza della Corte di Appello di Salerno perché non si trova a distanza regolamentare dall’autostrada A30, dunque abusiva.

Ad inizio mese di settembre era stato il fratello della signora Filomena a fare un appello affinché la donna potesse terminare i suoi giorni in quella casa, chiedendo che l’abbattimento fosse posposto. Della questione si era interessata anche la sindaca di Castel San Giorgio Paola Lanzara. Adesso, invece, è proprio Filomena ad inviare un accorato appello alle istituzioni con missive indirizzate al prefetto, all’arcivescovo di Salerno e al vescovo della diocesi di Nocera-Sarno. «Sono vedova e senza figli, praticamente sola, alla soglia degli ottanta anni, reduce da un delicato intervento al cuore, una grave malattia agli occhi che a breve mi porterà alla cecità e tante altre patologie compreso un forte stato depressivo a causa di questa mia triste storia», scrive e aggiunge: «Abito in una piccola casa di 50 metri quadri, oggetto di un decreto di abbattimento per non aver rispettato i dovuti 60 metri di distanza dalla scarpata dell’autostrada, errore commesso dal mio defunto marito in buona fede in quanto in possesso di una concessione edilizia». La signora non contesta la sentenza, ma chiede di poter vivere gli ultimi giorni della sua vita in quella casa.

FONTE: Il Mattino

Posted in: Senza categoria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...