Venezia, coppia di anziani muore carbonizzata nelle propria villetta

Marito e moglie non sono riusciti a mettersi in salvo. Non sarebbe di origine dolosa

Un incendio è divampato questa notte in una villetta in via Raffaello 3 a Mestre, comune in provincia di Venezia, in località Marcon. I proprietari, una coppia di anziani, non sono riusciti a scappare in tempo dalle fiamme e sono rimasti intrappolati all’interno della loro abitazione. Non si tratterebbe di un incendio di origine dolosa. Secondo quanto ricostruito le fiamme avrebbero iniziato a svilupparsi verso le cinque e mezza di questa mattina, domenica 9 giugno. Marito e moglie non sarebbero riusciti a mettersi in salvo. Silvano Conte di 87 anni e la consorte, Maria Favaretto di 86, sono quindi rimasti intrappolati e infine morti nella loro casa avvolta dal fuoco.

Appena scattato l’allarme da parte dei vicini di casa svegliati dal forte odore di fumo, sul posto sono giunte diverse squadre di Vigili del fuoco provenienti da Mestre, per riuscire a spegnere il rogo. Il primo piano della villetta è rimasto completamente distrutto dall’incendio. Quando i pompieri sono riusciti a domare le fiamme e a fare irruzione nell’abitazione, si sono trovati davanti a una scena terribile. I corpi dei due coniugi, morti carbonizzati, infatti si trovavano al primo piano, ormai privi di vita. L’uomo sarebbe stato seduto in poltrona, mentre la donna sarebbe stata ancora sdraiata a letto. Sul luogo della tragedia sono arrivati anche i figli della coppia, residenti poco lontano, ovviamente sotto choc.

Dai controlli è risultato danneggiato parzialmente anche il piano superiore. La casa verrà ora posta sotto sequestro, sia per consentire i rilevamenti del caso per capire cosa abbia scatenato l’incendio sia per mettere insicurezza l’intera struttura. Sul posto anche i carabinieri e il Nucleo Investigativo Antincendio Territoriale che per il momento escluderebbero una origine dolosa. Giuseppe Costa, dirigente di supporto dei Vigili del fuoco di Venezia, si sta occupando delle verifiche tecniche. I corpi delle vittime sono al momento a disposizione dell’autorità giudiziaria.

FONTE: Il Giornale

Posted in: Cronaca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...