Europee: Lega primo partito, il Pd sorpassa i Cinque stelle

Lega primo partito e Pd in sorpasso sui Cinque stelle, crollati rispetto ai picchi raggiunti nelle elezioni nazionali del 2018. Mano a mano che prosegue il conteggio dei risultati definitivi delle Europee 2019, si conferma lo status quo definito fin dai primi sondaggi sull’esito italiano del voto per il rinnovo del Parlamento europeo

Quando sono state scrutinate 50.197 sezioni su 61.576 la Lega di Matteo Salvini – secondo i dati diffusi dal Viminale – è arrivata al 33,9% e il Partito democratico al 23,7%, mentre il Movimento Cinque Stelle guidato da Luigi Di Maio scende al 16,5% dei consensi. Fra le altre sigle sopra alla quota di sbarramento del 4% seguono Forza Italia all’8,35% e Fratelli d’Italia al 6,39%. Il voto nazionale va in controtendenza rispetto all’Europa, sia per i risultati che per l’affluenza media registrata rispetto al 2014. Sul primo fronte, si è assistito a un rovesciamento dei rapporti di forza fra alleati di governo, con il boom della Lega e il crollo pentastellato.

Mentre nel resto della Ue i sovranisti sono cresciuti al di sotto delle attese, con l’eccezione del Raggruppamento nazionale di Marine Le Pen in Francia, in Italia il partito di Salvini riesce a conquistare quasi un terzo dell’elettorato. Ci sarebbero i presupposti per una frattura nella maggioranza, anche se Salvini ha già sottolineato che «non userà i consensi per un regolamento di conti interno». In giornata si attende poi l’esito del voto amministrativo, e in particolare delle Regionali in Piemonte, per le quali il conteggio delle schede inizierà dalle 14.00.

Sul fronte dell’affluenza, il dato definitivo del nostro paese registra una flessione: dal 58,69% del 2014 al 56,10% di questa tornata, in controtendenza rispetto alla crescita media dei votanti registrata nel resto della Ue. In Italia, l’affluenza più alta è stata in Umbria (67,7%) ed Emilia-Romagna (67,3%), la più bassa in Sardegna (36,25%) e in Sicilia (37,51%). L’affluenza a livello europeo è stata del 50,95 per cento.

Nel complesso, comunque, l’Eurocamera che si va disegnando rimane nettamente sbilanciata a favore delle forze politiche di impronta europeista. Secondo le ultime proiezioni della notte al Partito popolare andranno 179 seggi, ai Socialisti e Democratici 150, ai Liberali 105. I Verdi ne prenderebbero 70, i Conservatori Ecr 58 e i Liberali 107, mentre l’Enl (o Enf, il gruppo della Lega di Salvini) avrebbe 58 seggi e l’Efdd (il gruppo dei Cinque Stelle e di Farage, ora a 50 seggi) 56. La Sinistra Gue otterrebbe 38 seggi.

FONTE: Il Sole 24 Ore

Posted in: Politica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...