Austria: sospetti legami con i russi, è rottura tra il cancelliere Kurz e il suo vice Strache

Bomba sul governo austriaco con ricadute anche sul voto europeo. Un video girato con telecamera nascosta inguaia Heinz-Christian Strache, vicecancelliere e leader dell’Fpö, il partito populista che è partner junior nel governo di Sebastian Kurz.

E il cancelliere, che alle 12 terrà una conferenza stampa, annuncia immediatamente di escludere ulteriori collaborazioni con lui.

Le immagini, girate con una telecamera nascosta poco prima delle elezioni austriache del 2017 in cui poi l’Fpö arrivò terza e diffuse ora dai giornali tedeschi Der Spiegel e Sueddeutsche Zeitung, mostrano un incontro a Ibiza tra Strache, Johann Gudenus (allora vicesindaco di Vienna e oggi capogruppo dell’Fpö al Parlamento) e una sedicente nipote di un oligarca russo, Aljona Makarowa, che si offriva di investire circa 250 milioni di euro di provenienza ignota per acquisire quote della stampa austriaca, in particolare il 50% del quotidiano Kronen Zeitung, orientandone poi la linea editoriale a favore dell’Fpö. Come ricompensa Strache, che dice di voler costruire un panorama nel settore dei media simile a quello del premier ungherese Orban, promette l’assegnazione di commesse pubbliche in lavori stradali. «Se lei acquisisce il Kronen Zeitung tre settimane prima delle elezioni – afferma sempre l’attuale vicecancelliere – e ci portate al primo posto, possiamo parlare di tutto».

Tra le opzioni di investimento proposte all’emissaria russa si parla anche di finanziare il partito l’Fpö – il partito del vice-cancelliere – con forme di finanziamento “discutibili”, cioè passando attraverso circoli e associazioni in modo da aggirare la Corte dei conti e le leggi austriache in tema di finanziamento ai partiti.

I possibili finanziatori citati da Strache e Gudenus nel filmato hanno negato di aver versato denaro al partito, l’acquisizione del giornale non c’è stata e neppure l’assegnazione di appalti. I due politici hanno confermato l’incontro ma lo hanno definito «meramente privato», in un’atmosfera di rilassata vacanza. Se anche non si fosse materializzato alcun reato, tuttavia, sul piano politico la ricaduta rischia di essere pesante. Tra Kurz è Strache è previsto un incontro prima della conferenza stampa. Non si può ancora dire con certezza se si vada verso le dimissioni del vicecancelliere, con una sostituzione e la prosecuzione dell’esperienza di governo, o verso la fine della maggioranza.
L’Fpö è uno dei partiti sovranisti attesi oggi in Piazza Duomo a Milano per il raduno organizzato dal leader della Lega Matteo Salvini a chiusura della campagna elettorale per le Europee.

FONTE: Il Sole 24 Ore

Posted in: Estero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...