Manduria, anziano picchiato a morte: otto fermi, sei sono minorenni. Accusati di tortura e sequestro

La baby gang che ha pestato e torturato Antonio Cosimo Stano. I ragazzi sono accusati anche di danneggiamento, violazione di domicilio e sequestro di persona aggravati


La polizia sta eseguendo il fermo di otto persone, di cui sei minori, della cosiddetta “Comitiva degli Orfanelli”, considerata responsabile del pestaggio di Antonio Cosimo Stano, il 65 enne deceduto il 23 aprile scorso dopo essere stato picchiato e bullizzato da una baby gang a Manduria. I dettagli saranno forniti alle 11 nel corso di una conferenza stampa.

I fermi fanno seguito alle indagini svolte dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Taranto, guidata da Carlo Maria Capristo, e dalla Procura della Repubblica per i minorenni, guidata da Pina Montanaro. Le otto persone fermate dalla polizia sono ritenute a vario titolo gravemente indiziate in concorso dei reati di tortura, danneggiamento, violazione di domicilio e sequestro di persona aggravati, relativamente all’uccisione di Antonio Cosimo Siano.

L’uomo è morto dopo diciotto giorni di agonia. L’uomo, nei mesi scorsi, era stato vittima di una baby gang, che lo avrebbe più volte aggredito e percosso. Gli indagati, secondo gli inquirenti, durante gli assalti nell’abitazione dell’uomo e per strada si sarebbero ripresi con i telefonini mentre sottoponevano la vittima a violenze con calci, pugni e persino bastoni di plastica, per poi diffondere i video nelle chat di Whatsapp. Sabato 4 maggio, a Manduria, si terrà una marcia per rilanciare i valori della legalità, del rispetto e della civile convivenza.

“Chiederemo pene esemplari per i responsabili della morte”, ha detto il procuratore capo di Taranto Carlo Maria Capristo. Per il procuratore, “Stano sarebbe ancora tra noi, se tutti quelli che sapevano, avessero informato gli organi di polizia molto tempo prima”.

FONTE: La Repubblica

Posted in: Cronaca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...