“El Chapo drogava e stuprava ragazzine, le chiamava le sue vitamine”

In documenti dell’accusa la testimonianza di un complice del boss del narcotraffico messicano, a processo a New York. Secondo il collaboratore di giustizia, Guzman si faceva mandare le foto per scegliere con quale adolescente fare sesso. Ma le sue dichiarazioni non sono state ammesse in aula


NEW YORK – Un testimone nel processo in corso a New York a carico di Joaquin “El Chapo” Guzman, boss del narcotraffico messicano, ha raccontato che l’imputato drogava e violentava adolescenti, ragazzine anche solo di 13enni, che considerava le sue “vitamine” per mantenersi giovane. Alex Cifuentes, uno degli ex segretari di el Chapo e per anni il suo fornitore di cocaina, ha raccontato alle autorità americane che una donna chiamata “Commadre Maria” inviava al El Chapo foto di ragazzine, tra le quali lui sceglieva con quale fare sesso, pagando 5 mila dollari per ciascuna. Lo stesso Cifuentes utilizzò questo servizio in tre o quattro occasioni e “vide spesso” el Chapo fare altrettanto “con ragazzine che a a volte avevano solo 13 anni”. El Chapo, che oggi ha 61 anni, a volte le drogava con “una sostanza in polvere”, prima di violentarle, con l’aiuto di Cifuentes.

Cifuentes, che visse nel 2007 e 2008 con el Chapo sulle montagne di Sinaloa, tuttavia non ha menzionato nessuno di questi particolari durante i quattro giorni di testimonianze nel processo a El Chapo, che è terminato giovedì dopo tre mesi di audizioni. E dunque i giurati, che non possono leggere nulla sul processo di quanto appare sui giornali o le reti social, non potranno tenere conto di queste informazioni quando, a partire da domani, cominceranno a discutere se El Chapo è colpevole o no di aver trafficato centinaia di tonnellate di droga con gli Stati Uniti.“Joaquin nega le accuse, che non sono state confermate e giudicate troppo dannose e inaffidabili per essere ammesse al processo”, ha reagito l’avvocato di El Chapo, Eduardo Balarezo. Le accuse sono tuttavia corroborate da altri testimoni ascoltati dall’accusa. Se colpevole, El Chapo potrebbe essere condannato all’ergastolo.

La pubblicazione dei documenti, che era finora rimasta segreta, è avvenuta grazie al ricorso del New York Times e di Vice, che durante tutto il processo si sono battuti contro la segretezza che ha coperto l’intera vicenda.Secondo un altro dei documenti emersi sabato, El Chapo violentò una donna, con cui poi cominciò una relazione; una donna che poi ha testimoniato al processo. L’unica donna dei 14 testimoni è stata Lucero Sànchez, a lungo amante del Chapo, che oggi ha 29 anni. Alex Cifuentes, spacciatore 50enne che fa il trafficante da quando ne aveva 10, è stato arrestato in Messico nel 2013 e poi espulso dalla Colombia negli Stati Uniti; detenuto in Usa, collabora con il governo in cambio di un’eventuale riduzione della sua pena.

FONTE: La Repubblica

Posted in: Cronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...